E così anche David Foster Wallace è morto

C’è un momento in cui ti giri indietro per vedere tutte le cose che hai fatto, non so se avete presente, ti giri indietro per vedere tutte le dannate fottute cose che hai fatto, e appena ti giri tutte le cose che hai fatto si immobilizzano, chi prima chi dopo, e tu capisci che quelle stronze ti stanno guardando e che stanno ancora pensando che tu stia giocando a uno, due, tre stella, e quindi rimani a guardarle così, immobili, su una zampa sola, in difficoltà di equilibrio, poi scuoti la testa, ti volti a guardare il tuo futuro e senti il rumore di quelle che si muovono, corrono verso di te per travolgerti dal di dietro, entrarti dentro nel modo più doloroso possibile e sventrarti dal davanti come una bestia al macello.

Quindi ti volti ancora, e quelle ora sono più vicine, fanno finta di non vederti, ogni tanto una barcolla e ora che fai? Resti immobile a guardare al passato per sempre? Ti giri sapendo che appena lo farai quelle torneranno a correre verso di te con la loro corsa stramba e scoordinata? Che cazzo fai, eh?

Nella mia memoria David Foster Wallace si è ucciso con il microonde. Ho questo ricordo di aver letto sul giornale il dettaglio, lui che fora il vetro del microonde, mette la testa dentro, usa la carta metallica per fare da sigillo, e poi accende. Per me è morto così.

Io spero di non morire o di morire come te, che ora stai leggendo. Lettore di lamerotanti n. 247538. Voglio morire come te, nello stesso momento in cui morirai tu, nello stesso posto. Con la mia mano nella tua, i capelli, i pochi rimasti, che si muovono per il vento furibondo, tu che ti volti verso di me e mi urli qualcosa che non riesco a sentire per il frastuono, il gorgo, l’entropia che ci attirerà a sé come certi congiuntivi sanno fare.

E sì, se sotto questo messaggio d’amore infinito appare una reclame, che possa andare a fanculo il prodotto e il produttore, che cazzo.

.

.

.

.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...