Note sul mercato ebook italiano

Cazzo, pensavo, ieri ho pensato, cazzo, bisogna che mi compro un nuovo reader. Ma coi reader qui, il mercato ebook italiano qui, ci son dei problemi. Cioè io ho un Sony vecchio comprato tot anni fa, un bocchino da 6 pollici che non si legge un cazzo, quando giri le pagine a volte si blocca, a volte lo schermo flesha o traballa oppure fa un effetto strano che sembrano le lettere sbreccate e inoltre ho smarrito il cavetto per caricarlo sicché ho detto cazzo, fanculo, ho pensato, me ne compro un altro, e sono andato a vedere, niente, quel Sony lì è ancora in vendita allo stesso prezzo dopo tot anni, un prezzo esorbitante per un simile bocchino, cioè cazzo, va beh, allora ho detto beh me ne compro uno nuovo, faccio un investimento peso e compro un Kindle con lo schermo grande, a colori, che leggo bene, e cosa scopro? scopro che costa un botto cazzo, e poi grande non c’è, sono tutti piccoli, sono piccoli e costano un botto sti cazzo di readers, e poi leggo delle recensioni e tutti dicono che non vanno un cazzo, che ci sono dei problemi, allora dico ok, aspetto un attimo, intanto vado a vedermi gli ebook disponibili negli store e non trovo un cazzo, anche libri nuovi, famosi, di cui non me ne frega un cazzo, per dire, faccio la prova per vedere se si trovano, niente, non si trovano, o se si trovano costano come i libri di carta se non di più, allora dico cazzo, ma che cazzo è? allora ho detto cazzo, va bene, ho pensato, calma, vado sul sito del grosso editore, magari il grosso editore vende gli ebook direttamente dal suo sito, vedrai che sarà così, e allora vado sul sito, sono su un dispositivo mobile, apro il sito e i menu sono accavallati, le scritte dei menu sono una sopra l’altra non si può leggere un cazzo, il sito non è ottimizzato per dispositivi mobili, allora ho detto ma, scusa, cazzo, ho pensato, ma che cazzo, fanculo, poi dicono che nei miei racconti dico troppe volte cazzo, ma cos’è uno scherzo? Uno una volta mi ha detto che nei racconti dico troppe volte “e”. Poi mi han detto eh no sai perché, la gente legge i giornali, le riviste, coi readers. Riviste? ma che cazzo dici, quali riviste? Eh le riviste, l’Internazionale, quella roba lì, la Repubblica, roba fast. Roba fast? ma che cazzo sbocci, ma l’hai vista Repubblica? è un tomo così cazzo, tutti i giorni, a leggerlo tutto ci metti un mese porca vacca, cioè non lo so. Ma no, ma sì, ma perché la gente scarica Repubblica sul device e poi legge uno o due trafiletti così, nel metrò, in tram, mentre va a lavoro, oppure al massimo scarica libri porno craccati. Libri porno? ma che cavolo dici, quali libri porno? Sì, libri di fantascienza porno degli anni 20, per dire, roba che in cartaceo non si trova. Libri russi degli anni 20 scritti da pittori, avanguardie, roba con alieni porno. E allora insomma così, tutto mi è sembrato ridicolo e non ho comprato un cazzo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...